HOME / Guida alla Puglia / Il mare, le coste e il panorama salentino / La costa adriatica

La costa adriatica

Il nostro viaggio inizia da San Foca, ridente centro balneare del mare Adriatico, caratterizzato da un porto turistico di piccole dimensioni su cui si affaccia un'antica torre di avvistamento. A pochi chilometri da San Foca sorge Roca, antichissimo borgo e località di grande bellezza ma anche interessante tappa archeologica. Superato il centro di Roca, si giunge a Torre dell’Orso dove ci appare subito la bellissima baia circondata da una pineta a ridosso delle dune sabbiose. Proseguendo in direzione sud ed allontanandosi un po’ dalla costa giungiamo nelle terre degli Alimini (oasi di protezione e riserva faunistico-venatoria) divenute nel tempo pregiato centro balneare del Salento. Lasciata questa meta turistica ci avviamo verso Otranto "Porta d’Oriente".

Per il suo mare straordinariamente limpido, i colori dell’acqua, le scogliere a strapiombo, il tratto di costa che corre da Otranto a Santa Maria di Leuca è considerato uno tra i più belli e suggestivi di tutta la Puglia. Affascina per la spettacolarità della natura che ha saputo creare contrasti e suggestioni di straordinaria bellezza.
Percorrendo la statale 173 si arriva, dopo circa 10,5 km da Otranto, a Porto Badisco, piccolo borgo conosciuto anche per la grotta dei Cervi. Il fiordo dove sorge Porto Badisco precipita in un mare dai mille riflessi, con coste alte e rocciose e piccole insenature strette. E’ costituito da un piccolo agglomerato di case e poche e buone trattorie che offrono pesce appena pescato e i prelibati ricci di mare, venduti sui banconi sul ciglio della strada. Proseguendo per circa 6 km il nostro itinerario tra le bellezze marine del Salento arriviamo a Santa Cesarea Terme, conosciuta sopratutto per la qualità delle sue acque termali, ma anche per l’eleganza delle strade e delle residenze estive. Le sue acque, come detto in precedenza, con le loro proprietà curative, sgorgano da quattro grotte collocate a breve distanza l’una dall’altra e sono particolarmente indicate per la cura di malattie della pelle e delle articolazioni. Ad 1 km di distanza dal centro termale di Santa Cesarea, incontriamo Castro, con una delle insenature più belle di tutta la costa. Il paesino, tipico centro marino adagiato sulla costa, si sviluppa per buona parte su un promontorio e per il resto sulla marina. Il paese è diviso in Castro Marina e Castro Superiore. E’ conosciuto anche per il fascino delle sue grotte, che recano tracce antiche di abitatori preistorici. Da Castro a Tricase la litoranea si snoda per altri 17 km, tra leggere discese e più decise salite, con un paesaggio dalla rigogliosa vegetazione: alberi di fichi, oleandri, ulivi e pini. La strada attraversa numerose piccole frazioni, ricordiamo Marina di Marittima e Marina di Andrano, piccola località di case basse e bianche, seminascoste tra gli alberi.

Superata la Marina di Novaglie con il Ciolo, bellissimo fiordo, oggi purtroppo attraversato da un ponte che tuttavia non riesce ad alterarne la bellezza, arriviamo dopo qualche chilometro a Santa Maria di Leuca. Leuca offre un panorama molto attraente, con costa alta e frastagliata, dove il mare lambisce le mille cavità nascoste nella roccia e dove baie e fiordi offrono riparo alle imbarcazioni. Tranquilla località mediterranea oltre alle bellezze naturali offre ogni comfort per una vacanza da sogno all’insegna del relax e del divertimento. Numerose sono le grotte che si aprono in questo tratto di mare, con anfratti di pietra ruvida, lavorata dai venti e dall’erosione del mare.

Gallipoli

31 soluzioni

S. Maria di Leuca

67 soluzioni